Maurizio Micheluz, undicesimo titolo Europeo Enduro.

Il tratto distintivo di un campione è la vittoria, certo, ma anche la capacità di ripetersi. Una caratteristica che a Maurizio Micheluz (nella foto di Robert Pairan) proprio non manca. In Finlandia, a Heinola, il 36enne delle Fiamme Oro ha vinto il suo undicesimo titolo continentale, affermandosi nella classe 250 2T. Il friulano , in sella a una Husqvarna, aveva cominciato il campionato ad aprile tra gioie e imprevisti con una vittoria nella prima giornata del round iniziale in Portogallo e una frattura rimediata al ginocchio destro 24 ore più tardi. I suoi rivali – lo slovacco Thomas Hostinsky (2° al termine della stagione) e il polacco Adam Tomiczek (3°) – avrebbero potuto prendere il largo, ma Micheluz nelle tappe successive in Slovacchia e Lettonia ha conquistato un 2° posto e tre vittorie. Poi, il round finale decisivo con la piazza d’onore nel Day 1, la vittoria nel Day 2 e la 3° piazza nella finale di cross. “E’ stato un successo fortemente voluto e cercato – ha detto Micheluz a fine campionato -. Il passaggio a vuoto in Portogallo ha pesato sia sulla classifica generale che sul fisico in quanto ho subito una frattura al ginocchio destro e dei punti di sutura. Sono davvero felice e ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto aiutandomi a conquistare questo titolo”.
( Fonte Federmoto.it)

Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.