Il Team MRC Sport al Rally delle Valli della Carnia


C'erano cinque equipaggi della MRC Sport allineati al via della sesta edizione del Rally delle Valli della Carnia (122 partenti in totale), disputatosi sabato 13 e domenica 14 luglio ad Ampezzo e dintorni, ossia nei comuni carnici di Socchieve, Enemonzo, Lauco, Verzegnis, Villa Santina, Tolmezzo. Cinque le prove speciali “Invillino”, “Voltois”, “Feltrone”, “Passo Pura”, ”Fusea Lauco”, un percorso tecnico con prove speciali del tipo misto veloce, numerosi cambi di ritmo, dossi e inversioni. Marco Marcon, con Sara Barazzutti alle note su Alfa Romeo 147, è arrivato 69esimo in classifica assoluta, terzo di gruppo Rs e primo di classe Rs 2000 tra i diesel. “Siamo partiti sabato sera un po' cauti nel buio – ha raccontato – anche domenica il tempo balordo con alternanza di pioggia e sole, umido e asciutto, e le tante auto ritirate non ci hanno certamente aiutato. Tuttavia nelle prove speciali centrali abbiamo ben figurato. Nell'ultima, invece, abbiamo un po' tirato i remi in barca perché l'importante era arrivare alla fine”. 71esima posizione nella “assoluta” per Massimo Albano e Paolo Coan su Alfa Romeo 147 con l'aggiunta del quarto posto di gruppo Rs e il primo in Rs 2000 tra i benzina. “Più che un rally sembrava una prova di motocross, ha detto qualcuno – è il commento di Paolo Coan, il navigatore – con dossi, terra, bosco, condizioni meteo e del tracciato non certo agevoli. Noi passavamo dalla nostra Sierra Cosworth all'Alfa 147 ed un po' abbiamo pagato lo scotto. Siamo stati molto prudenti perché non ci piace tirare mine quando guidiamo le macchine degli amici, quindi abbiamo usato il piede leggero. In ogni caso siamo andati in crescendo e, a parte le speciali 2 e 4, abbiamo fatto tempi più che onorevoli. E' stato un ottimo allenamento in vista del ritorno alle gare di auto storiche, che sono il nostro principale obbiettivo”. Il giovane equipaggio composto da Lorenzo Luches (classe 19979 ed Alessio Colombo (1996), ha chiuso al 76esimo posto in classifica assoluta, 26esimo di gruppo N e non di classe N3 2000. “L'inizio è stato in salita – ha detto Luches – nella prima prova abbiamo subito rotto la coppa dell'olio. Nella notte siamo riusciti a ripararla e siamo rientrati in gara la domenica, ovviamente con penalità. Io e il mio navigatore, Alessio, eravamo alla prima gara assieme e dovevamo per prima cosa trovare la giusta sintonia, cosa che siamo riusciti a fare. Nella seconda e terza prova della domenica abbiamo fatto registrare buoni tempi. Per noi questo rally era fondamentalmente un'occasione per fare chilometri ed esperienza ed affiatarci. Direi che possiamo ritenerci soddisfatti”. Week end sfortunato, invece, sia per il tandem Alessandro Beltramini – Stefano Peressutti, che per Gian Mario Micheloni – Marco Fanton, entrambi su Peugeot 106 ed entrambi costretti al ritiro per un problema al cambio. “Un vero peccato – ha commentato Alessandro Beltramini – abbiamo dovuto dare forfait alla settima piesse quando eravamo terzi di classe. Adesso al rally di Scorzè dovremo esserci e fare bene per restare in corsa per la Coppa Italia”. Nella stessa prova ha dovuto alzare bandiera bianca anche Gian Mario Micheloni, che però non ha perso il buonumore. “Ci è dispiaciuto ritirarci perché in classifica eravamo messi bene, forse più per demeriti altrui che per meriti nostri – ha scherzato – pazienza, ci rifaremo alla prossima occasione”.

Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.