Per Friulmotor un mondiale rally in Portogallo dai due volti.


Due le Hyundai ,gommate Pirelli, affidate rispettivamente a Simone Tempestini e Sergiu Itu  e Jari Huttunen con alle note Antti Linnaketo.  Gara sfortunata, però, per il giovane finlandese, che nella giornata di venerdi nella prima prova speciale, ha centrato una pietra, danneggiando un braccetto e la sospensione, trovandosi obbligato per tutta la giornata a proseguire la gara in condizioni menomate.  
Al parco assistenza serale, i ragazzi del Team Friulmotor in collaborazione con due tecnici della Hyundai Motorsport Customer Racing ,ripristinando completamente la vettura ,hanno permesso ai giovani finlandesi di proseguire la gara, ma purtroppo dopo la prima prova speciale del sabato, inevitabile il ritiro per Jari, che trovatosi incappato in un cappottamento causato dall’interpretazione sbagliata di un dosso, si trova costretto ad alzare bandiera bianca.  Nonostante l’episodio, certamente il giovane finlandese avrà altre occasioni per poter dimostrare tutto il suo potenziale.  Nel frattempo, ottima gara per Simone Tempestini che nonostante due forature con conseguente perdita di oltre 5 minuti, nell’arco di tutta la gara ha staccato sempre tempi di rilievo, viaggiando costantemente nei primi posti della numerosissima categoria WRC2. Claudio De Cecco dichiara : “ E’ stata una gara molto impegnativa. Le prove speciali del Rally del Portogallo sono veramente dure ma sono soddisfatto per il lavoro svolto da tutti i ragazzi del nostro team. Simone ha fatto un’ottima gara, peccato per le due forature. Ci aspetta ora un’altra tosta trasferta al Rally Italia Sardegna, ma visto gli ottimi riscontri cronometrici di Simone e Sergiu siamo convinti di poter ottenere un ottimo risultato.” 
Non c’è tempo per rilassarsi, visto il doppio impegno di questa settimana all’ INA Delta Rally, gara valevole per il campionato sloveno e ERT dove Rok Turk e Blanka Kacin saranno impegnati nella difesa della  leadership nel campionato del tricorno.  Mentre al Dolomiti Rally, gara del CRZ , ci sarà il “patron” Claudio De Cecco con al suo fianco il fido Jean Campeis a bordo della Hyundai i20 R5.

Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.