Rally di San Martino, ritorno amaro di Lorenzo Lamanda


Un rally in montagna, impegnativo e storico, questi gli elementi che descrivono il Rally San Martino di Castrozza giunto alla 38a edizione ma nato agli arbori della specialità su strade sterrate e in notturna e che evolvendosi negli anni ha comunque mantenuto intatto il fascino sportivo e paesaggistico. Dal 2000 un portacolori della Scuderia Gorizia Corse mancava dal rally trentino, l’onore e il piacere è toccato al giovane navigatore goriziano Lorenzo Lamanda che dal debutto nel 2013 ha accumulato numerose e qualificate partecipazioni nazionali ed internazionali. Proprio in occasione delle finali del Rally Italian Talent ha conosciuto il pilota padovano Flavio Miolo che recentemente gli ha chiesto di affiancarlo nella gara valida per il Campionato Italiano Wrc. L’inedito equipaggio a bordo di una Ford Fiesta St 150 di Classe Racing Start Plus 2.0, dopo aver trovato l’affiatamento nelle ricognizioni delle 7 prove speciali asfaltate per 120 chilometri cronometrati su 332 totali, si attendeva una gara di puro divertimento: la sera di venerdì 14 settembre ha disputato la corta prova spettacolo nel centro di San Martino di  Castrozza, il giorno seguente sulla lunga prova speciale del Manghen ha ottenuto il 60° posto assoluto su 77 partenti mentre nella successiva di Val Malene la gara si è conclusa anzitempo! In un deciso taglio di una curva destra la macchina ha tirato verso l’interno urtando un muretto di cemento e si è irreparabilmente danneggiata. Mentre la vettura rientrava in officina l’equipaggio si è consolato con in prodotti enogastronomici locali e ha brindato ad una futura collaborazione.
Testo Luca Benossi, addetto stampa Scuderia Gorizia Corse

Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.