Piancavallo Revival il 14 e 15 Luglio


Un nome che evoca emozioni indelebili. Si prepara il Piancavallo Revival 2018, sedicesimo della serie, organizzato dal club Ruote del Passato. Una kermesse di regolarità storica in due tappe tra sabato 14 e domenica 15 luglio (con verifiche dei partecipanti nel pomeriggio di venerdì 13), partendo dal centro storico di Pordenone per un itinerario carico di suggestioni rallistiche nell’incantevole scenario delle Dolomiti Orientali, tra le (ex) province di Pordenone e Udine. Il titolo di “manifestazione culturale Asi di abilità con rilevamenti cronometrici” racchiude il connubio tra curiosità e sfida sportiva, occasione d’incontro e di amicizia tra le pause della competizione. La velocità controllata (si deve rispettare il codice della strada) permette di guardare in giro mentre si guida, scrutare luoghi e simboli del nostro territorio che raramente catturano l’attenzione, proprio perché paradossalmente così vicini mentre la nostra mente vaga lontana sognando viaggi sconfinati, mete esotiche che raramente (a esser sinceri) soddisfano le aspettative. Poi c’è la gara, una successione di prove di abilità nel passaggio sui tubi per staccare al millesimo all’altezza delle fotocellule: 330 km di percorso e 90 prove cronometrate. Quello che appare un registro complicato per i debuttanti nella regolarità, è invece maniacale perfezionamento per i praticanti abituali, driver che calcolano il tempo in battiti di ciglia. Ruote del Passato ha preparato un percorso affascinante che nella mattinata di sabato 14 porterà le auto storiche da Pordenone a Roveredo in Piano, Piancavallo, Barcis, Pala Barzana, Poffabro, Navarons, Lago di Redona, Campone, Pradis e Clauzetto, con soste per pause caffè, stuzzichini, aperitivi. “Passaggio a nordest” su Sella Chianzutan e controllo timbro, discesa a Verzegnis e imboccata la SS 512 l’arrivo nell’abitato di Cesclans dove i concorrenti troveranno una serie di tubi prima del pranzo “al Pescatore” di Cavazzo Carnico. Dopo la siesta, prove in successione a Bordano e sfilata su Gemona, Artegna, Tarcento, Attimis, Nimis, Faedis, per raggiungere Cividale con altri “esami alle lancette” e pausa nel parcheggio alberato della vecchia stazione. Ancora in macchina sino all’Hotel Meditur (pernottamento concorrenti) e ultime prove di giornata prima del trasferimento in pullman a Tricesimo per la cena al ristorante “Belvedere”. Domenica 15 luglio altre prove in prossimità del Castello di Rive d’Arcano e sulla strada vicinale l’argine del Tagliamento in comune di Sedegliano grazie agli amici di Euroracing. Transito sul Ponte della Delizia e tappa nel borgo medioevale di Valvasone. Mica finita lì: guado sul Meduna, esame cronometrico in prossimità della caserma De Carli a Cordenons, di nuovo a Roveredo in Piano per l’ultima serie di tubi in piazza, sosta e aperitivo, freccia su Pordenone e passerella finale sulla pedana in piazza XX Settembre. Chiusura con cena al "Fossa Mala" di Fiume veneto (per informazioni 3470120503 Paolo Turchet).


Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.