Rally della Marca sfortunato per Bravi.


Trasferta veneta da dimenticare per Filippo Bravi. Il pilota udinese, classe 1989, deve dire addio al Rally della Marca dopo solo una prova speciale. Nella terza tappa del Campionato italiano world rally car, disputatasi attorno alle colline trevigiane di Valdobbiadene, il driver della Peugeot 208 R2 deve dare forfait a causa di un problema ai freni verificatosi appena passata la metà del secondo tratto cronometrato, dopo aver vinto la ps spettacolo. Navigato per l’occasione da Andrea Prizzon, che ha sostituto l’indisponibile Enrico Bertoldi, Bravi non ha potuto ripetere la splendida prova del Salento, quando aveva chiuso tredicesimo assoluto e primo nel trofeo Michelin e tra le vetture di classe R2B. Per lui si tratta del secondo ritiro dopo quello fatto registrare al Mille Miglia, gara di apertura della seconda serie Aci. “Sono davvero rammaricato – ha affermato il pilota mentre tornava al parco assistenza -. Stavamo andando forte, gli intertempi erano buoni, poi la vettura ha iniziato ad accusare dei problemi all’impianto frenante. Abbiamo usato il freno a mano, ma non abbiamo potuto evitare l’impatto e ci siamo dovuti fermare. Peccato, ero convinto di poter fare un’altra prova di alto livello”. La gara è stata vinta da Lorenzo Grani (anche lui su 208) che ha così consolidato la sua leadership in testa alla classifica di gruppo in campionato al termine del primo girone. Bravi mantiene il secondo posto ma, complice il gioco degli scarti, nel secondo round non potrà più sbagliare. Dovrà cercare di vincere le ultime tre tappe e potrebbe non bastare. Il prossimo appuntamento è previsto per il 31 agosto e il 1° settembre, quando a Udine va in scena il rally del Friuli Venezia Giulia, la gara di casa in cui intende riscattare la prova veneta.

Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.