25a Italian Baja, la sfida globale


 Cresce l’attesa per la 25a Italian Baja a due settimane esatte dall’apertura delle verifiche sportive e tecniche dei concorrenti alla Fiera di Pordenone, in programma giovedì 21 giugno. E si allunga la lista dei concorrenti iscritti proponendo l’immagine di una sfida globale con adesioni da ogni parte del mondo. Per la prima volta la corsa organizzata dal Fuoristrada Club 4x4 Pordenone avrà al via un equipaggio cinese, composto da Xiang Wang e Tao Yang su Mitjet Off Road di Classe T1.3, ovvero un prototipo di costruzione francese due ruote motrici a benzina. In lizza anche degli equipaggi sudamericani come la coppia brasiliana formata da Guilherme Spinelli e Youssef Haddad su Volkswagen Amarok T1.1, prototipo benzina a trazione integrale e quella cilena con Hernan Garces alla guida di un Ford Ranger T1.1 navigato da Juan Pablo Latrach. Il poker di Mini All4 Racing già annunciato si è trasformato in una scala reale con il ritorno all’Italian Baja del russo Vladimir Vasilyev (primo nel 2012) affiancato da Konstantin Zhiltsov, che incrocerà le ruote con altri due vincitori della cavalcata sui greti di Meduna, Cosa e Tagliamento, ovvero il connazionale Boris Gadasin (sigilli 2007, 2009, 2011) su G-Force Bars e il polacco Jakub Przygonski (2017) su Mini John Cooper Works Rally. Tra i veicoli di serie figura invece iscritto il saudita Ahmed Al Shegaw su Toyota Land Cruiser 200 affiancato dal francese Laurent Lichtleuchter. ITALIANI. Ancora non pervenuta l’iscrizione di Lorenzo Codecà, che ha iniziato la stagione vincendo sia l’Italian Baja di Primavera che la Baja Terre di Gallura. Ma si può dare per scontata la presenza del più titolato dei driver tricolori cross country rally (8 scudetti) con il New Grand Vitara 3.6 di Suzuki Italia, rinnovando il duello con Elvis Borsoi campione in carica, smanioso di far girare al meglio il suo nuovissimo esemplare di Mini All4 Racing dopo le disavventure meccaniche patite in Sardegna. Sul fronte Side by Side le cose si chiariranno solo nel fine settimana con le decisioni di alcuni team di riferimento del comparto “quadricicli”. Sicuri al via su Quaddy Yamaha sia Amerigo Ventura, dominatore dei primi due atti della serie TM, che Fabrizio Edoardo Pietranera, mentre Lorenzo Traglio difende il marchio Polaris Razor con il suo mezzo preparato da Tecnosport.


Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.