Grande gara di Micheluz al Touquet.

L'Enduropale du Touquet, la gara su sabbia più dura al mondo, si è corsa questo week end sulla celebre spiaggia della Normandia. Anche quest'anno il pilota avianese delle Fiamme Oro, ha solcato per le  3 ore di gara le terribili sabbie francesi con la sua Husqvarna FE 501,  battagliando contro i 1185 piloti al via di questa edizione. L'obiettivo era quello di migliorare il 24° posto della passata edizione. Obiettivo centrato, anche se di poco, con un ottimo 21° posto! La condotta di gara di Maurizio è andata in crescendo, al primo passaggio si trovava in 39a posizione, e man mano che il terreno di scavava e le buche diventavano infernali la sua condotta regolare lo ha portato a ridosso della top 20. Il commento di Maurizio a fine gara; “Sono molto soddisfatto della mia prestazione a questo Touquet. Soprattutto perché la mia partecipazione è stata in dubbio fino a quasi metà Gennaio, dato che a Dicembre, durante un allenamento, ovviamente su sabbia, sono caduto riportando un serio trauma alla spalla. Non è stato facile recuperare, e ancora una volta il Dott. Andera Tomasi ci ha messo del suo, grazie a lui ed ai consigli del mio preparatore Reno Sellan sono riuscito a prepararmi adeguatamente per questo evento. Grazie al risultato dello scorso anno, sono riuscito ad avere un “dorsale giallo”, cioè ad entrare in una sorta di gruppo prioritario che riunisce i migliori 50 piloti iscritti. Questo dà diritto a scegliersi un posto migliore sulla linea di partenza, ed infatti quest'anno sono riuscito ad essere nella prima fila. La mia gara è stata regolare e senza grossi intoppi, l'esperienza dello scorso anno mi ha agevolato, e malgrado una partenza non brillante la mia Husqvarna FE 501 ha cavalcato senza problemi gli enormi solchi di sabbia e ho rimontato bene, fino alla 21a posizione finale. Piccolo rammarico il non essermi potuto preparare al 100% durante l'ultimo mese, perché mi sentivo bene, il dolore alla spalla era minimo ma quel tanto che mi faceva esitare dal rischiare quel pizzico in più. Lo sport è così, a volte si deve usare anche la saggezza,   e sopperire ai propri limiti con determinazione e fiducia nei mezzi a disposizione. Per la buona riuscita di questa impresa devo assolutamente ringraziare il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro che hanno permesso al tecnico Giuseppe Canova di seguirmi in questa trasferta, assieme a mia moglie Sandrina e l'amico Simone Panzarin. Grazie alla Husqvarna Motorcycles e alla concessionaria H Center di Conegliano, papà Edino che mi ha aiutato a preparare il mezzo e ovviamente agli sponsor e amici che continuano a credere in me” Ora stop con la sabbia, perché tra un mese, il 25 Febbraio, prende il via il Campionato Italiano Enduro. A Paderno Franciacorta (Brescia)



Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.