Luca Vicario vince l' Adriatico Master Show DCC2015.

Alla sua seconda edizione l’ “Adriatico Master Show” di Portogruaro (Ve) ha confermato le attese, e si e’ dimostrato  l’appuntamento più importante dei motori della zona del Gruarese.
La gara del riuscitissimo “DCC 2015 Downtown City Circuits” con caratteristiche da Motor Show, disputata nella giornata di domenica, ha infatti raccolto l’adesione di un nutrito gruppo di drivers tra i piu affermati e pluridecorati del Nord Italia, che si sono sfidati all’interno di un circuito asfaltato di 1.4km chilometri di lunghezza, ricavato all’interno del Centro Commerciale Adriatico 2. Oltre all'alto livello qualitativo dei partecipanti la manifestazione, con autovetture che difficilmente si riescono a vedere ultimamente anche in piu blasonate competizioni del settore, la manifestazione è stata un vero proprio successo di pubblico, che sfruttando un weekend baciato dal sole, ha molto apprezzato l'avvincente formula della competizione che, prevedeva 2 auto all’interno del circuito, che si sfidavano in avvincente inseguimento ad eliminazione diretta, che ha assicurato continue sorprese e colpi di scena favoriti dall'alto livello tecnico dei partecipanti.  Ad aprire le danze come apripista di livello, 2 dei migliori driver DRIFT d’Italia, Paolo Iuri, Massi Nascetti, che hanno reso fin da subito l’atmosfera elettrizzante. A conquistare la vittoria e a salire sul più alto gradino del podio, allestito nell’inedita location di piazza Marcello d’Olivo, è stato il pluridecorato driver Udinese Luca Vicario su Peugeot 206 WRC coadiuvato alle note da Stefano Doneddu, che ha messo subito in chiaro dall’inizio che era sua intenzione migliorare il 2’ posto dello scorso anno. Nella doppia manche di Finale ha regolato un altro driver friulano il manzanese Luca Beltrame su Peugeot 207 S2000, che fin dalla vigilia era considerato un possibile outsider. Al 3’ posto un pilota locale molto aggressivo, quale e’ Fabio Nosella, che sulla sua Clio Williams Cup, ha davvero insidiato fino all’ultimo in semifinale il vincitore, vincendo anche una delle 2 manche, ma che per soli poci decimi di secondo, non lo ha visto riuscire a qualificarsi alla Finale, chiudendo in 3° posizione assoluta. 4° il giovane Mattia De Cecco su Citroen DS3 R5, che per soli 3 decimi di secondo ha fallito l’ingresso in finale. Semifinali, che sono state rese davvero entusiasmanti, dall’incredibile livellamento di prestazioni, con manche che si sono risolte per davvero manciate di centesimi, e che il pubblico ha applaudito calorosamente, dando un caloroso tributo finale ai protagonisti assoluti di una splendida giornata di sport. Continuando con la Top Ten, ha concluso 5’ un bravissimo Alberto Feragotto su Peugeot 206 S1600,che precede Mirko Carraro ottimo 6° su Renault Clio N3, che dimostra di esser particolarmente capace a sfruttare il suo mezzo in queste occasioni. Al 7' posto e 1° di Under 26  Drigo Manuel coadiuvato da Calabretta Paolo su Peugeot 106 Gruppo A6, e all’8° posto un combattivo Andrea Cassan su Renault Clio Cup e splendido 9° Grassi Athos su Peugeot 106 N2. Chiude 10° e conferma le sue attitudini corsaiole, con la piccola Twingo R2 di casa Renault Andrea Paviotti. Una manifestazione perfettamente organizzata, con un altissimo livello di sicurezza e notevole  livello tecnico dall'ASD Piloti Terra affiliata CSEN che in collaborazione con Park Rally Test e RS Promotion, hanno ricavato un circuito spettacolare dall’incredibile colpo d’occhio. Un evento coordinato al meglio, che è stato seguito anche da moltissimi appassionati in diretta streaming sul portale www.downtowncitycircuits.com e www.adriaticomastershow.it ed e’ stata visibile anche dai maxi schermi all’interno del centro commerciale Adriatico 2. Sul sito della manifestazione  www.adriaticomastershow.it si possono trovare tutte le classifiche ed il link per i video.

Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.