12° Rally Città di Scorzè per Mrc Sport

Durante il penultimo fine settimana di agosto ha avuto luogo il 12esimo Rally “Città di Scorzè”, bella manifestazione che coinvolge un intero paese per una due giorni di festa e di rally. La gara, che si è svolta totalmente in pianura e su strade asfaltate, era valida per l’Alpe Adria Rally Cup, per il Trofeo Nazionale Clio R3 e Twingo R2 e per il Campionato Triveneto. La partenza è stata fissata il sabato sera con la ripetizione della prova speciale “Al Fassinaro” di 6,04 chilometri. Il giorno dopo è proseguita con la ripetizione di cinque prove speciali; le classiche “Noale” (3 - 7 - 11) e “Zero Branco” (4 – 8), per poi proseguire con le due novità di questo rally, “Trebaseleghe” (5 – 9) e “Quinto” (6 – 10). Tra gli ottanta equipaggi iscritti alla gara, i portacolori della scuderia Mrc Sport di Brugnera erano ben sette. Cristian Secondin, navigato da Raffaele Meneano su Citroen C2 S1600, ha concluso il rally 17esimo posto assoluto, ventiduesimo di gruppo A e quarto di classe S1600. Queste le sue dichiarazioni: “Sabato sera la gara era partita male, abbiamo avuto problemi con i freni e con le pompe della benzina che ci hanno costretto a fermarci per due volte. La domenica è andata un po’ meglio e siamo riusciti a concludere la gara. Le prove speciali sono particolari e si sporcano molto facilmente rendendo la gara insidiosa, ma bella. L'atmosfera che si respira qui è molto piacevole”. Emanuele Daneluz in coppia con Andrea Budoia su Renault clio A7 è arrivato decimo assoluto, nono di gruppo A e terzo di classe A7. “L’obiettivo primario era il divertimento e ci siamo riusciti – ha commentato -  Sono contento del risultato, piano piano mi sto togliendo la ruggine accumulata non correndo”. Mauro Rosa Bernardis con Giulio Calligaro su Renault clio A7 è arrivato 25esimo assoluto, ventunesimo di gruppo A e quinto di classe A7. Queste le sue impressioni a caldo: “Ci siamo divertiti molto. Era la prima volta che facevo questa gara e per me è stato un po’ difficile, anche perché lo sporco che si accumulava in strada era tanto, quindi siamo andati prudenti e abbiamo concluso il rally; è stato emozionante tornare a correre di notte come ai vecchi tempi”. Simone Boscariol, affiancato da Giulia Zanchetta su Fiat Punto R3D è giunto 43esimo assoluto, undicesimo di gruppo R, primo di classe R3D e terzo di Alpe Adria Rally Cup. “Tutto è andato bene, la macchina è stata perfetta e siamo contenti di aver terminato la gara, viste le disavventure degli ultimi rally. Le prove speciali erano belle, ma molto sporche a causa dei tagli. Siamo rimasti impressionati dal folto pubblico presente in tutte le prove speciali.” Guido Sansonetto, navigato da Loris Bars, su Citroen C2 R2B ha terminato 31esimo assoluto, settimo di gruppo R e terzo di classe R2B. “Nella prima prova di sabato sera siamo partiti bene, ma nella ripetizione della stessa abbiamo fatto un lungo, toccando una balla di paglia e perdendo dodici secondi, poi il sabato abbiamo cercato di recuperare arrivando al terzo posto; sicuramente senza quell’errore avremmo potuto puntare più in alto. La macchina è andata sempre molto bene, ci ha fatto piacere vedere tantissimo pubblico nelle prove speciali.” Davide Rossi in coppia con Carlo Alberto Michielli su Citroen C2 R2B ha concluso 35esimo assoluto, decimo di gruppo R e quinto di R2B. “Siamo contenti per come è andata la gara e di averla terminata a differenza dello scorso anno. All’inizio abbiamo avuto un problema con l’assetto che ci ha fatto perdere molto tempo; purtroppo non siamo più riusciti a recuperare, anche provando a sfruttare traiettorie diverse.” Matteo di Majo, navigato da Davide Andriollo, su Fiat Panda A5 si è ritirato durante la nona prova speciale. “ La gara non era partita bene per dei problemi di gioventù della macchina che era stata da poco assemblata, abbiamo avuto degli inconvenienti al motore, che non girava bene, e al cambio sequenziale. Purtroppo non siamo riusciti a risolvere i problemi e quindi puntavamo a portare la macchina all’arrivo per prendere qualche punto di campionato Alpe Adria. Purtroppo, durante la nona prova speciale, abbiamo accusato dei problemi alle pompe del carburante, ci siamo fermati quattro volte per resettare l’impianto, ma non siamo riusciti a risolvere il problema e ci siamo dovuti ritirare. Voglio ringraziare e fare i complimenti al mio navigatore, Davide. E' stata la nostra prima gara insieme e ci siamo trovati subito bene. Voglio ringraziare inoltre Lucio, che ha fatto di tutto per prepararci la macchina. La gara è sempre bella, decisamente non facile e molto selettiva.”


Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.