1° Rally della Serenissima per Mrc Sport

Domenica 8 marzo si è tenuta la prima edizione del “Rally Day della Serenissima -  Città di Sacile” con arrivo, partenza e premiazioni nella centrale Piazza del Popolo e prove speciali in pedemontana, due in tutto da ripetersi 3 volte per un totale di 33 km. Al via ben 7 gli equipaggi della Mrc Sport di Brugnera, che ha fatto quindi la parte del leone. Sugli scudi in particolare Christian Marchioro con Alessandro Biordi su Mitsubishi Lancer classe N4. “E' andato tutto bene – è stato il resoconto del pilota - ci siamo divertiti e siamo andati forte. A parte qualche piccolo errore sono molto contento di questo risultato. Essendo io fuori casa sono riuscito a stare davanti ai locali. Siamo arrivati secondi di classe e secondi assoluti." Così Fabio Boscariol con Barbarotto su Renault Clio Williams classe A7: "A parte il primo giro, dove ho avuto qualche piccolo problema, poi i tempi sono arrivati. Ci siamo divertiti e alla fine siamo arrivati al primo posto di classe e 11esimi assoluti. L'unico rammarico è che saremmo potuti arrivare più in alto nella classifica assoluta se il mio navigatore non fosse incappato in un ritardo ad un c.o. per una distrazione pagando così 10 secondi di penalità".
Positiva anche la performance di Michele Papa con Elwis Santarossa su Renault Clio RS classe N3, che così si è espresso a fine gara:"E' andata bene. Il primo giro sono andato tranquillo perché la macchina non stava, poi ho fatto delle regolazioni e giro dopo giro ho abbassato i tempi chiudendo secondo di classe e 14esimo assoluto. Ci siamo divertiti e siamo contenti di come è andata." Soddisfatto anche Mirko Cardin con Matteo Rossato su Peugeot 106 classe N1: "E' stata una bella gara, a parte la seconda prova, dove mi sono girato due volte. Con il nostro avversario di classe abbiamo lottato per tutto il giorno, prima davanti io poi lui. Alla fine avrebbe vinto lui di un secondo, ma in realtà all'arrivo ha dovuto pagare dieci secondi di penalità e quindi la coppa dei primi di classe è andata a noi. Ringrazio il mio navigatore, Matteo, che è stato bravissimo come sempre." 
Meno fortunata l'esperienza di Christian Secondin con Alessandro Zille su Fiat Punto classe R3D: “Ci stavamo divertendo – ha spiegato il driver -  la macchina andava bene anche se era difficile tenerla dritta; il secondo giro abbiamo abbassato notevolmente i tempi e poi in trasferimento si è rotto il cambio e ci siamo ritirati." Da dimenticare anche le prove di Emanuele Daneluz con Antonio Celot su Fiat Punto classe S1600,  che è stato costretto al ritiro per problemi al motore già dalla prima prova speciale, e di Francesco Pivetta con Fabio Ambrosini su Skoda Fabia classe R2B. Quest'ultimo il telegrafico resoconto dello stesso Pivetta: “Sulla prima prova dopo un dosso la macchina si è scomposta e siamo finiti prima contro gli alberi per poi capottare."


Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.