Rally Piancavallo 2014 vince Zannier

La sezione moderna della gara friulana è stata vinta dal pilota di Sequals, per la prima volta sul gradino più alto del podio .  
Marco Zannier e Marika Marcuzzi passano la vita assieme per tre motivi: sono fidanzati, lavorano nella stessa azienda e fanno equipaggio su una Renault Clio Williams Gruppo A con la quale domenica 26 ottobre hanno vinto per la prima volta un rally. Lo hanno fatto aggiudicandosi il Piancavallo. La prima affermazione in carriera del pilota di Sequals è maturata con determinazione. Già nella prima giornata, sui 14,63 km che da Barcis conducono a Piancavallo aveva limitato a 1”1 il distacco da Tomasso-Turatti (Peugeot 207 Super2000) vincitori della prova e grandi favoriti. Nel frattempo, già nella speciale di apertura si era di fatto autoeliminato l’equipaggio Guerra-Revelant (Ford Fiesta Rs Rrc) a causa di un curioso errore capitato al copilota, che ha messo in borsa il quaderno delle note sbagliato. Sono saliti a vista. Poi la prova è stata pure sospesa a causa di un incidente che ha coinvolto la Renault Clio Super1600 di Contesso-Dalla Via. Per il pilota solo un ricovero a scopo precauzionale. La gara di domenica ha visto nella prima prova della giornata (Campone, 14,70 km) imporsi Zannier con 9/10 su Tomasso, il quale è rimasto al comando con 2 decimi. Ma la sorte era in agguato perché i maniaghesi Tomasso-Turatti non hanno affrontato la terza prova (Passo Rest, 13,98 km) in quanto si è rotto il motore della loro auto (con principio di incendio che ha rischiato di far annullare la prova9. A quel punto Marco Zannier è andato al comando e ci è rimasto fino al traguardo dove ha preceduto gli strepitosi pordenonesi Michele Doretto e Barbara Arcangioli (Renault New Clio) e il pordenonese “Zeta” (alis Ovidio Valente navigato dal veneto Scopel su Renault Clio Williams), molto bravo nel rientrare subito in gara dopo una lunga parentesi. Scorrendo la classifica, dopo il quarto posto di Bearzi-Prizzon (Renault Clio Williams) ecco il quinto equipaggio, Marchetti-Turatti (questo è Giulio, fratello di Mauro, ritirato con Tomasso). Marchetti è di Varese, ha 40 anni e nella vita fa il dentista. Al 28° Rally Piancavallo ha matematicamente vinto il Trofeo Rally Nazionali Renault con la Renault New Clio. Sesto dopo la prima prova, il cividalese Massimo Guerra (aveva vinto il Rally Piancavallo Storico 2009) aveva tentato una rimonta improbabile. Quarto dopo la prima prova della domenica, ha colpito duro contro un cassonetto dei rifiuti all’inizio dei 13,98 km della prima prova (la terza del rally) di Passo Rest. Nell’urto ha forato pure una gomma e così ha percorso tre quarti di speciale precipitando in classifica al 26° posto. Nella prova finale (ancora Monte Rest) ha limitato il distacco da Zannier a soli 6 decimi, risalendo fino alla quindicesima posizione. Gara da dimenticare. Molto bella la coreografia sulla prova speciale Barcis-Piancavallo del sabato: sembrava si fosse messa in moto la macchina del tempo con gente e falò per riscaldarsi. Peccato per la sospensione della speciale. Dei 76 equipaggi alla partenza se ne sono classificati 50. Bella festa in piazza a Maniago, accolti dal sindaco Andrea Carli e da Corrado Della Mattia, presidente dell’Aci di Pordenone. Il bilancio è nettamente positivo. Anche dal punto di vista logistico, con la collocazione delle squadre per il parco assistenza al Nip di Maniago.



Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.