Finale Mondiale Enduro per Micheluz e Battig.

È stata sicuramente una delle più belle e appassionanti prove del Campionato Mondiale Enduro 2014. Parliamo del GP di Francia disputato a Brioude, sabato 13 e domenica 14 settembre. Una gara caratterizzata da un percorso stile “vecchio enduro”, con passaggi molto impegnativi e tre differenti prove speciali che hanno visto la presenza di oltre ventimila spettatori.  Un pubblico e un movimento di auto che ha creato ingorghi pazzeschi sulle varie arterie stradali nei dintorni di questa cittadina del centro della Francia, famosa per aver ospitato la Sei Giorni del 1980, conclusa con la vittoria dell’Italia nella classifica del Trofeo Mondiale. Maurizio Micheluz : Conclude la prima giornata di gara  con soddisfazione in una buona settima posizione. La seconda giornata di gara simile alla precedente però un paio di cadute lo allontanano dal sesto posto di solo due secondi.  Concluso anche il mondiale enduro 2014 con un nono posto nella classifica finale di campionato, per il portacolori del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, considerando che non ha partecipato ai due GP scandinavi, una stagione soddisfacente. Il triestino Alessandro Battig commenta così la sua gara: “Risultato un po’ deludente il mio, perché dopo la quarta posizione di sabato puntavo decisamente al podio nella seconda giornata. Così, domenica sono partito subito forte ma nella prima speciale in linea sono caduto rimanendo un po’ confuso ed ho preferito fermarmi per motivi di sicurezza. Peccato, speriamo di riuscire a fare una gara migliore nell’ultima prova degli Assoluti d’Italia di fine mese a Edolo”.



Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.