Al Dolomiti si assegna l'Alpe Adria Rally Cup.

Si corre domenica 24 novembre 2013,  l’ottava edizione del rally Ronde Dolomiti – Trofeo Alpago Alpe Adria Rally Cup, organizzato dalla Tre Cime Promotor con il prezioso supporto dell’Alpago Crono di Matteo Bottacin. La gara, che per il secondo anno consecutivo è ospitata nella Conca alpagota, ha carattere internazionale perché valida quale sesta ed ultima prova della quarta Alpe Adria Rally Cup, campionato transfrontaliero che interessa Italia, Austria e Slovenia. Prima dell’appuntamento di Puos d’Alpago, infatti, i protagonisti dell’AARC sono stati impegnati ad Arzignano, nel 5. Ronde del Grifo; in Carinzia, nel 7. Jaques Lemans; a Weiz, nel rally della cittadina austriaca; a Scorzè, nel Rally internazionale di Scorzè; in Slovenia, nel Rally di Nova Gorica.  Il programma dell’ottavo Ronde Dolomiti – Trofeo Alpago prevede sabato, alle 9, nella Casa della Gioventù di Puos d’Alpago la prima riunione del Collegio dei Commissari sportivi. Sempre sabato, dalle 9.30 alle 13.30, nella zona industriale di Pieve d’Alpago si terranno le verifiche sportive con distribuzione dei radar del percorso al bar Stiffelio e le verifiche tecniche alla carrozzeria Paolo De Bona. Dalle 13.30 alle 18, invece, ci sarà spazio per le ricognizioni autorizzate del tracciato di gara che si snoderà per 9 chilometri da Soralavina a Malga Cate. Domenica la partenza del primo equipaggio è fissata alle 7.30 dal palco partenza di via Verdi a Puos. Sul tratto interessato dalla prova speciale i passaggi dei concorrenti inizieranno alle 8.24, alle 11.03, alle 13.27 e alle 15.51, mentre l’arrivo del primo equipaggio a Puos è previsto alle 17. Fra i concorrenti iscritti spiccano Massimiliano Miranda e Mattia Turco, su Peugeot 207 S2000; Bernd Zanon – Florian Zelger e Francesco Steffan – Ivan Agostinetto, sulle Renault Clio S1600; gli agguerriti under 23 Erik Mambretti, Matteo De Barba e Nicola Campalto (Peugeot 106 FN2), Alessandro Mason (Peugeot 205 FN3) e Luca Schievenin (Peugeot 106 FA6); gli austriaci Alfred Kramer – Michael Uschan, su Mitsubishi Evo 6,5; il rientrante Luca Garaboni, su Fiat 500 Abarth; il “piedone” delle cronoscalate Isidoro Alastra, su Renault Clio R3C; il leader dell’Alpe Adria rally Cup Marco Crozzoli, su Opel Astra Gsi. Nelle sette edizioni disputate dal 2006 allo scorso anno il Ronde Dolomiti ha avuto altrettanti vincitori assoluti. Eccoli: 2006, Silva-Pina (Peugeot 206 Wrc); 2007, Gasparotto-Bizzotto (Peugeot 206 Wrc); 2008, Dalla Torre-Tomasini (Citroen Saxo); 2009, Sciessere-Baù (Citroen Xsara Wrc); 2010, Giaconia-Torri (Ford Focus Wrc); 2011, De Cecco-Campeis (Ford Focus Wrc); 2012,  Porro-Ciminaghi (Ford Focus Wrc).
Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.