Italiano Enduro ad Ampezzo, trionfo di Salvini.

Riecheggia l’inno di Mameli tra le Alpi Carniche di Ampezzo dove uno straordinario Alex Salvini, attuale leader del mondiale enduro, ha fatto registrare il miglior tempo della giornata in questo terzo appuntamento stagionale con gli Assoluti d’Italia e coppa Italia di Enduro. A seguirlo il leader di campionato, il francese Johnny Aubert e Thomas Oldrati. È stata una giornata molto intensa, domenica 21 aprile 2013,  gara scattata ufficialmente alle ore 9.00 dalla piazza del paese, e via per quattro giri all’interno dei quali erano predisposte tre impegnative prove speciali. Due linee e un fettucciato, contornati da un tosto tracciato, sono state le prove che hanno definito i protagonisti di questo terzo appuntamento, con uno straordinario Alex Salvini, più in forma che mai, che trascina l’azzurro del Bel Paese sul gradino più alto del podio. Il pilota dell’HM Honda Zanardo, partito bene questa mattina, ha saputo gestire il vantaggio accumulato nell’arco della gara, mettendosi alle spalle il leader di campionato Johnnj Aubert ed il connazionale portacolori delle Fiamme Oro Thomas Oldrati. Insieme all’Assoluta, il pilota bolognese fa sua anche la classe E2 davanti a Fabio Mossini (Yamaha Miglio Team), rallentato da una probabile frattura del dito della mano, (in fase di accertamento) e Oscar Balletti (KTM Iron Racing Team), quest’ultimi distaccati da meno di un secondo. Tra i giovanissimi della E1 2T, con l’assenza di Rudy Moroni, è Davide Soreca a conquistare la medaglia d’oro in questa giornata di gara. Per il portacolori del Team Boano è la prima vittoria in una competizione di questo livello, che riesce a conquistare mettendo dietro di sé Riccardo Crippa (Yamaha Gaiardoni) e Nicholas Trainini (Husaberg GP Motorsport). Nella E1 terzo risultato positivo per Thomas Oldrati (Husaberg) che fa sua la classe davanti a Simone Albergoni (HM Honda Zanardo) e Giacomo Redondi (KTM Iron Racing Team), mentre nella E3 vertice della classifica di gara firmato Manuel Monni (KTM Farioli), in recupero dopo l’infortunio subìto in Cile durante la trasferta mondiale. Dietro Monni, secondo posto occupato da Mirko Gritti (KTM) con la terza posizione andata a Andrea Belotti (KTM Iron Racing Team). Solamente quinto il leader di campionato Deny Philippaerts (Beta Boano), rallentato da una caduta in linea che gli ha fatto perdere secondi preziosi. Tra gli Stranieri medaglia d’oro al collo per Johnnj Aubert (KTM Farioli), seguito dal finlandese Juha Salminen e dal portoghese Luis Correis, rispettivamente in sella a Husqvarna e Beta. La classifica riservata alle squadre viene occupata nell’ordine dal G.S. Fiamme Oro (Oldrati, Albergoni, Balletti, Monni), dal Motoclub Sebino (Redondi, Mossini, Martini) e dal Trial David Fornaroli (Bruschi, Salvini, Dini, Belotti). Nella Coppa Italia vittoria per Fabio Pampaloni (TM) nella Cadetti, seguito da Mirko Spandre (Husaberg) e Corrado Romaniello, (KTM) mentre nella Junior conquista la vetta del podio Michele Cobuzzi (Beta), con Marco Montelaghi (KTM) e Alessandro Talamo (KTM) rispettivamente al secondo e terzo posto. Terzo centro per Alessandro Corradin (HM Honda) che anche ad Ampezzo fa sua la classe Senior, sempre davanti a Eric Rebellato (KTM), con Lorenzo Morandi (Husqvarna) terzo. Nella Major vetta più alta del podio per Simone Fiaccadori (KTM) che si mette alle spalle Maurizio Casartelli (HM Honda) e Matteo Zoppas (KTM). 
Presenti alla manifestazione anche i consiglieri nazionali Ivano Zatta e Sandra Meret i quali, dopo aver assistito alla gara, hanno premiato con molta soddisfazione i vincitori, complimentandosi con il moto club Carnico, per l’ottima riuscita della manifestazione.

Share on Google Plus

About Effemotori Telefriuli

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.